Napoli Creattiva.

IMG_5858

Quello che io chiamo “mondo fatato” in realtà si chiama CREATTIVA.

Non sapete cosa sia? Ahia! Non potete non conoscerla, ma vi perdono. Sono qui per parlarvene.

Creattiva è la fiera delle arti manuali. Una mostra che ospita venditori di materiale creativo di ogni tipo. Feltro, stoffe, gomitoli, bottoni, nastri e quant’altro. Si dilettano in corsi e dimostrazioni o esposizioni di prodotti già finiti. Nasce a Bergamo, poi portata anche a Napoli e a breve anche a Bari.
Però basta fare i seri, ora ve ne parlo a modo mio.
Creattiva è la fiera più bella che abbia mai visto, un piccolo angolo di paradiso, un mondo incantevole in cui sembra che tanti piccoli folletti siano lì a prepararsi per il Natale.
Io vado sempre insieme a tante altre creative come me della famiglia, e stiamo lì a lasciarci incantare da tutto ciò che ci circonda, a prendere idee e ispirazioni da ogni stand. Creattiva ha solo un effetto collaterale: lascia gli occhi a cuoricino e un gran sorriso sulle labbra.
Qui ancora non ve ne ho parlato ma presto lo farò, sono un’ ipercreativa (qui potete capirci qualcosa https://www.facebook.com/IoELaMiaCreativita ma dedicherò uno spazio anche a questo) e quindi quest’anno ho comprato tutto ciò che volevo senza reprimere nessuna idea e lasciando spazio solo alla fantasia. Mi auguro di mettermi presto a lavoro anche se purtroppo gli impegni mi chiamano a rapporto.
Solo alla fine della fiera mi sono accorta di non aver fatto foto, forse perché troppo presa da tutto quello che c’era.
Ora vi mostro tutto quello che ho preso così da far sognare anche voi un po’.

Cominciamo con i nastrini: merletto, nastrino con scritta “handmade” e nastrino di Natale. Questo stand aveva davvero nastrini molto graziosi, un grande imbarazzo della scelta fra tanti tipi diversi e bellissimi.
IMG_6013

L’acquisto più bello è stato la fustella natalizia per la Big Shot, che per chi non la conoscesse è una macchina che intaglia vari materiali, carta, cartone, stoffa e anche feltro. Il mio piccolo gioiellino e questa fustella era proprio quello che ci voleva per questo periodo pre-natalizio.
Decorazioni in feltro, acquistate in uno stand (l’unico a cui ho fatto qualche foto), con uno stile particolarissimo e unico. Ho acquistato anche feltro e pannolenci tutto ovviamente in tinta per il Natale, pannolenci decorato con i pois e con brillantini.
La prima novità che ho acquistato quest’anno è la gomma crepla, con la quale ancora non so che farli ma poi si vedrà.
IMG_6016

Abbiamo parlato di folletti? Ecco un’altra novità, il materiale per realizzarli: un tubulare di cotone tinta unita e una stoffina a quadri. Quando farò queste decorazioni ovviamente vi farò vedere.
E sempre per quanto riguarda le novità: masking tape, ossia scotch decorato per i nostri pacchetti, e lana naturale, che secondo me è la più bella lana in assoluto.
IMG_6017

Anche qui è tutto nuovo: bottoni in legno adorabili, anche in questo caso sono entrata in crisi perché erano tutti bellissimi e non sapevo quale scegliere; strisce di pannolenci per la realizzazione di fiori; chiusura clip-clap per borsellino in metallo.
IMG_6014

Stampini per i gessetti, deliziosi e teneri.
E passiamo ai Kit: un kit è un acquisto di mia madre, per la realizzazione di una collana molto romantica; l’altro è un acquisto di mia sorella per la realizzazione di una decorazione a forma di angioletto.
IMG_6015

Qui abbiamo dei saponi profumatissimi: violetta, acqua di mare, verbena, muschio bianco, mughetto.
Un gomitolo di ciniglia lilla.
Palline di polistirolo e dei campanellini.
Faccine decorate e forbici zig-zag per stoffa.
IMG_6018

Creattiva è ricca di sorprese, ci sono cose nuove ogni anno e c’è qualcosa da imparare sempre. Quindi, creativi e non che siete qui a leggere l’anno prossimo andateci tutti perché è davvero favolosa.

Qualche selfie della giornata–>

IMG_59271743583_757808130941562_855692795622163232_n       10252123_757808104274898_102714328155707264_n

 

Claudia.

Annunci

When I was a child..

Da tempo pensavo a quanto fosse triste aver dimenticato le voci dei miei nonni che non ci sono più.
Quelle voci che hanno accompagnato la mia infanzia, che mi mancano da morire. Mi sono sforzata tanto, ho passato ore a concentrarmi e provare a ricordare. Ma purtroppo nulla, non ci sono mai riuscita.
Ho passato anni a ricostruire ricordi, situazioni, ambienti che erano la mia quotidianità, ma non tutto era chiaro, i particolari c’erano tutti, ma mancava sempre qualcosa, forse la più importante.
Come per magia abbiamo ritrovato foto che avevamo dato per perse ormai, ed è bastato un nano secondo affinché tutto ritornasse in mente. Il cuore è esploso di gioia, nonostante la grande tristezza che portiamo dentro, ma abbiamo ritrovato un grande tesoro. Un tesoro inestimabile.
È bastato quell’attimo per capire che bastava solo un aiutino per ricordare tutto. Gli spazi in cui abbiamo vissuto insieme, la loro casa, il loro arredo unico, i cassetti, i mobili e i divani, di cui quasi posso sentire ancora gli odori. Le feste tutti insieme, i momenti felici che ho vissuto con loro. I loro sorrisi, i loro modi, il loro grande amore.
Mi mancano e tanto, e nonostante io fossi molto piccola quando li ho persi, anno dopo anno mancano sempre di più, ma ritrovare quello che prima era appartenuto a loro è stato grandioso.
Mancano i miei angeli, perché è così che sono e sono stati in quegli anni di vita con loro. E sono felice di aver potuto provare che io da loro ho preso tanto; mio nonno amava la fotografia da quanto ho capito, i gatti, l’artigianato, mia nonna era sarta e aveva una gran classe. Amavano il ballo, e ballavano anche molto bene e ballavano tutto. Le grandi somiglianze che ho con loro, di cui andare fierissima.
Sono parte di me come noi siamo stati parte di loro.

IMG_5817.JPG

Claudia.