..bye.

– Photograph –

Un anno che se ne va. E mica un anno qualsiasi. Uno di quegli anni che avrei voluto non lasciare e per questo sarà ricordato come uno dei più belli. Un anno che ha portate tante novità, esperienze nuove, soddisfazioni, traguardi importanti.

Un anno che mi ha portato Parigi, la mia bella città del cuore. La ville lumière, i suoi quartieri, i suoi palazzi e i sottotetti, la sua vita, i parigini sempre di fretta ma sempre romantici.

Un anno che mi ha portato a conoscere tante nuove persone e ad incontrare di nuovo amiche lontane, quelle che non vedevo da un bel po’, ma con le quali il tempo non sembra esser passato.

Un anno in cui mi sono messa in gioco in diverse situazioni, dall’esprimere la mia creatività e farla conoscere ad un pubblico più ampio all’affrontare nuove esperienze, nuove battaglie.

Un anno che mi ha portato il diploma di danza. Uno dei momenti più magici di sempre, una delle gioie più grandi. Il poter essere “nuda”, far vedere quello che in realtà sono a tante persone che non mi conoscono affatto.

Un anno che mi ha insegnato che parlare e raccontarsi non può far altro che bene. Ed è grazie a questo nuovo modo di affrontare le cose che abbiamo conosciuto di persona alcuni membri della grande famiglia “Telethon” (e sapete già quanto sia importante per me).

Un anno che mi ha portato l’esperienza in un laboratorio che tanto desideravo fare.

In genere quando si guarda all’anno passato un po’ di rimpianti e rimorsi ci sono, lo si guarda sempre con occhio molto critico. Io non posso che essere più felice di così per quest’anno che si sta concludendo. Non posso che ammettere che è stato un anno magnifico. Certo, c’è ancora da migliorare, c’è ancora da imparare tanto, c’è da cambiare qualcosa, ma quest’anno non lo dimenticherò facilmente.

E quindi lo chiudo in un ricordo felice e creo spazio al nuovo anno, al quale chiedo di essere come quello che stiamo lasciando, chiedo di portare altri cambiamenti che per non rendere monotona la nostra vita, chiedo di rallentare nei momenti felici e passare velocemente in quelli difficili, chiedo di darci la forza di affrontarlo nel migliore dei modi.

Buon Anno Nuovo amici miei.

  

Claudia 

Annunci

Caro Spirito del Natale..

Caro Spirito del Natale..

Caro Spirito del Natale, mi rivolgo a te che ogni anno decidi di esserci indipendentemente da chi ti apre le porte o te le chiude in faccia. A te che ritorni con gioia ogni anno, che ci fai vestire di rosso, indossare un sorriso, che ci fai essere più buoni. Ci tieni impegnati a pensare e fare i regali più belli per le persone che amiamo, a decorare la casa, a creare qualcosa di bello con le nostre mani e con il nostro cuore. A te che fai in modo che le famiglie siano più unite e che lo siano in nome tuo. Ci riporti ogni anno indietro nel tempo, a quando tutto era magia e in cuor nostro quella magia avremmo voluto non perderla. Ti scrivo perché quest’anno per favore fa che tutto ciò ci sia davvero, fa che sempre più persone possano essere travolte da te, che si sentano felici, che non siano sole e che non si isolino nelle loro convinzioni del Natale come una festa triste. Nelle loro idee di Natale come festa solo commerciale. Fa che tutti possano sentirsi a casa, amati, che ci sia più unione nelle famiglie, fa che chi è lontano senta il bisogno di essere vicino ai suoi cari. E soprattutto aiuta noi, che crediamo ancora in te, a non lasciarti scappare mai.

Grazie.

Claudia


L’idea geniale de #laletteradinatale è di Francesca. E sono molto felice di partecipare anche stavolta ad una sua iniziativa.